DRONI

Panoramica del servizio Droni

all
all2
all3

In linea con le esigenze di innovazione e le numerose applicazioni nelle attività di controllo del territorio, S.I.GEO S.r.l. ha ampliato la propria offerta di servizi dotandosi di mezzi aerei a pilotaggio remoto (APR – Aeromobile a pilotaggio remoto).

A questo proposito, ai sensi della normativa ENAC (artt. 75 e 76 del D.P.R. 445/2000), la flotta e i piloti della S.I.GEO sono stati autorizzati allo svolgimento dell’attività sperimentale attraverso pperazioni in VLOS V70 e nel rispetto delle condizioni e limiti definiti nel Regolamento art.8.5.a.

I droni sono dispositivi equipaggiati con diverse tipologie di sensori (RGB, infrarosso, multispettrale e termica) il cui volo è governato da sistemi flight control gestiti in remoto da piloti.

In questi ultimi anni, l’utilizzo dei droni ha conosciuto un incremento esponenziale in considerazione della flessibilità, economicità di uso e capacità di fornire informazioni ad altissima risoluzione ed estremamente dettagliate in tempo reale.

I SAPR rientrano nella competenza di ENAC e sono classificati in base alla massa massima al decollo del mezzo in:

a) Sistemi con mezzi aerei di massa massima al decollo minore di 25 kg
b) Sistemi con mezzi aerei di massa massima al decollo uguale o maggiore di 25 kg

Nel settore agricolo l’utilizzo dei droni si è focalizzato su applicazioni di remote sensing per la valutazione dello stato vegetativo delle colture, la realizzazione di specifiche mappe di copertura e uso del suolo e, in generale, a supporto dell’agricoltura di precisione.

In ambito forestale l’attività di monitoraggio, svolta attraverso SAPR, permette la produzione di modelli digitali e superficiali del terreno, pertanto in scenari di estensione contenuta costituisce sicuramente una valida alternativa rispetto alle altre tecnologie aeree e satellitari.

Non da ultimo, va ricordato come i droni siano un importante strumento per l’attività di prevenzione di disastri ambientali. Nell’ambito di tutela dell’ambiente e sicurezza, in occasione degli incontri pubblici dedicati a ricordare l’alluvione del 31 gennaio 2014 (evento che ha colpito profondamente la popolazione residente nel quartiere romano di Prima Porta), S.I.GEO ha fornito uno studio del territorio tramite rilievo ortofotogrammetrico e successiva realizzazione del Modello Digitale del Terreno (DTM) e del Modello Digitale delle Superfici (DSM).

I rilievi di precisione eseguiti tramite tecnologia APR si avvalgono di:

Strumentazione GPS
Software di restituzione per mappe 3D e 2D, modelli nuvola di punti, modelli del terreno (DTM) e della superficie (DSM), curve di livello, cartografie ortomosaicate e topografiche, GIS e stereoscopia
Workstation per il trattamento di immagini in formato digitale